Casa del Traductor
Centro Ispanico di Traduzione Letteraria


 www.casadeltraductor.com  web
 info@casadeltraductor.com  e-mail
Direttrice: Mercedes Corral
Borja, 7 - E-50500 Tarazona (Zaragoza)
tel.: (34) 976 64 30 12
fax: (34) 976 19 90 90


COS’È LA "CASA DEL TRADUCTOR"?

La Casa del Traductor è un’istituzione pubblica dedicata alla promozione della traduzione letteraria. Ispirandosi al primo Collegio Europeo di Traduttori Letterari fondato da Elmar Tophoven a Straelen (Germania), la Casa nacque nel 1988 su iniziativa di Francisco J. Uriz, traduttore di lingue nordiche nonché Premio Nazionale di Traduzione.

L’obiettivo della Casa è stato, fin dalla sua nascita, quello di mettere a disposizione dei traduttori professionali condizioni ottimali di lavoro, nonché la possibilità di condividere esperienze e dialogare con i colleghi. L’ambizione della Casa del Traductor è quella di contribuire in tal modo alla realizzazione di progetti di traduzione in grado di distinguersi per il loro valore letterario, il carattere innovativo o il contributo alla diffusione della cultura.


La Casa del Traductor: un centro di documentazione e ricerche
La Casa del Traductor è un centro di documentazione e consulenza specialistica, grazie alla sua biblioteca, la quale raggruppa opere dedicate alla traduzione, riviste specializzate, dizionari, opere di consultazione e riferimento, opere letterarie originali e tradotte, oltre ad una raccolta di classici della letteratura spagnola. La Casa possiede inoltre una sezione di dizionari ed enciclopedie in formato CD-ROM ed è collegata a Internet per il lavoro di documentazione dei traduttori che vi operano. La biblioteca della Casa acquisisce il materiale bibliografico supplementare eventualmente richiesto da progetti di traduzione specialistica di letteratura d’ambito limitato o di lingue orientali.

La Casa rappresenta un luogo d’incontro e interscambio non solo per i traduttori, ma anche per scrittori, teorici della traduzione, docenti universitari, linguisti e operatori professionali nel settore librario. In particolare, la Casa promuove incontri fra scrittori e traduttori per quanto riguarda traduzioni di determinate opere, ma anche traduzioni di autori spagnoli in altre lingue.

Nella sua qualità di centro di documentazione e ricerca, la Casa del Traductor organizza seminari e dibattiti su aspetti particolari della teoria e pratica della traduzione letteraria, collaborando con istituzioni accademiche legate alle attività di traduzione. La Casa mantiene rapporti stretti con le associazioni professionali e, dal 1993, organizza ogni anno, in collaborazione con i Traduttori ACE, le Giornate sulla Traduzione Letteraria, il più importante convegno di traduttori letterari organizzato in Spagna.

Attualmente, la Casa del Traductor fa parte della Rete Europea delle Case e dei Collegi di Traduttori Letterari, alla quale appartengono, fra gli altri, oltre al già citato ente di Straelen, anche i centri di Arles (Francia), Norwich (Gran Bretagna), Procida (Italia), Amsterdam (Olanda), Seneffe (Belgio), Visby (Svezia), Dublino (Irlanda) e Atene (Grecia). La Rete Europea delle Case e dei Collegi fornisce ai traduttori la possibilità di operare nel contesto linguistico delle lingue di origine, nonché di perfezionare i metodi di lavoro.


La Casa del Traductor: una residenza per traduttori letterari
La Casa del Traductor organizza, all’interno della propria struttura, diversi programmi che accolgono traduttori letterari di qualsiasi paese i quali abbiano, come lingua di partenza o di arrivo, il castigliano, il catalano, il basco o il galiziano. Si tratta dunque di un’istituzione nella quale convivono traduttori letterari di tutto il mondo che soggiornano presso l’istituto per periodi di varia durata, allo scopo di svolgere traduzioni specifiche. La Casa del Traductor è situata in uno chalet residenziale, a pochi minuti dal centro di Tarazona. Fra le strutture di cui dispone vi sono una sala di lavoro, una sala convegni e seminari, una biblioteca, tre camere da letto singole, due camere da letto doppie, una cucina-sala da pranzo, una sala per il tempo libero dotata di televisione, TV satellitare, videoregistratore e impianto hi-fi, nonché un piccolo giardino. La Casa può accogliere ogni anno 60 ospiti residenti, i quali dispongono di tutti i servizi e mezzi necessari per il loro soggiorno.


Struttura e sostegno finanziario per la Casa del Traductor
La Casa del Traductor dipende da un Consorzio di cui fanno parte il Municipio di Tarazona, la Regione della Aragona, la Provincia di Zaragoza e la Asociación de Amigos de la Casa del Traductor. La Casa conta sul sostegno finanziario del Ministero dell’Istruzione e della Cultura, del Ministero degli Esteri e della Commissione Europea, nonché del Consiglio d’Europa.

La gestione e il funzionamento della Casa sono a carico del Direttore dell’istituzione, nominato dal Consorzio. La Casa designa un Consiglio di Assessori formato da esperti e personalità del mondo letterario e accademico, il cui ruolo consiste nel proporre progetti connessi alle finalità della Casa, nonché sostenere le attività della medesima mediante le proprie esperienze e i propri criteri di valutazione.